sei nel dettaglio dell'articolo presceltoritorna alla pagina precedente
stampa l'articolo  
26 novembre 2016 Referendum voto si, no oppure boh



Se dovessi dare ascolto tutto quello che si sente non saprei assolutamente cosa votare.
Guardando le trasmissioni televisive o ascoltando quelle radiofoniche, non se ne viene a capo!
Sembra di ascoltare i venditori del mercato che urlano la qualità della propria verdura.
Accampano le scuse più disparate per convincermi ad accogliere la propria tesi, … e sembrano perfino convinti di quel che dicono, ottimi attori, altro che politici.
Altra cosa che non riesco a comprendere è la tesi di quelli che votano, si o no, per tenere o mandare via Renzi in barba a tutto quanto incluso nel quesito referendario.
Io che non sono abituato a “bermi” tutto quello che cercano di propinarmi e cerco di riflettere con i miei poveri mezzi.
La prima idea che mi sovviene è che se votiamo per un cambiamento, ovvero sia si, facciamo saltare un po’ di sedie e si dovranno trovare nuovi equilibri.
Non è affatto sicuro i cambiamenti saranno tutti positivi e non sono nemmeno certo che le cose andranno meglio ma almeno si cambierà qualcosa, che è sempre meglio dell’immobilismo attuale, immobilismo giustificato dai conflitti tra i parlamentari dei diversi schieramenti che non hanno, in realtà, nessun interesse a cambiare lo stato di fatto.
Non sono in grado di valutare gli effetti costituzionali ma, il fatto di non poter votare per il senato non mi sembra un problema perché al senato andrebbe comunque uno scelto tra gli eletti nelle diverse categorie di riferimento, tutte le altre motivazioni mi sembrano banali giustificazioni ai propri interessi.
Delle modifiche alla legge elettorale ne parlano tutti i partiti più piccoli che potrebbero essere praticamente annullati con una legge che dà il premio di maggioranza al partito e non alla coalizione.
In questo modo chi ha raccolto pochi voti si troverebbe relegato in una situazione di non nuocere troppo.
Morale credo che, indipendentemente dal risultato elettorale, per noi non cambierà molto, è per questo che voto si, perché dare un piccolo scossone al sistema porterà irrimediabilmente a dover riallineare gli equilibri tra i gruppi, ed è nel rassetto degli equilibri che potrebbe giocarsi il vero cambiamento perché chi cercherà di emergere dovrà proporre (spero) modifiche plausibilmente accattivanti oppure … ci hanno preso per i fondelli un’altra volta.
Indipendentemente da come la si pensi è importante andare a votare perché, non prevedendo il quorum, il referendum risulterà comunque valido indipendentemente dal numero dei votanti.

C’è da rifletterci perché capire è tutta un’altra cosa

 
 
 
 

il presidente organizzazione Mission ai giovani lo statuto Sedi contatti prima pagina organizzazione Sede politica : Via Piave 10, 21100 VARESE
Tel:3487 265842
e-mail: info@europafederale.it